L'Idea - ROTARYXSLA

Vai ai contenuti

Menu principale:

Il progetto

LETTERA DEL PRESIDENTE DEL ROTARY CLUB SUSA E VALSUSA

Quando Andrea Nannipieri del Rotary Club Pisa Pacinotti, villeggiante a Sansicario, mi ha proposto di aiutarlo a organizzare una gara di sci per i soci dei nostri club – Rotary Club Susa e Valsusa e Rotary Club Pisa Pacinotti – non immaginavo che sarebbe stato l'inizio di un ambizioso progetto per la raccolta fondi a favore della ricerca sulla SLA.

Ho pensato a Bardonecchia quale luogo per il suo svolgimento e con la Colomion spa abbiamo stabilito la data dell'11 febbraio 2017. Ai primi di marzo si disputeranno i Mondiali rotariani di sci a Cortina e questa gara era giusta per prepararsi. Ma a questo punto non poteva più limitarsi ai nostri due clubs, occorreva coinvolgere il maggior numero di clubs dei nostri distretti (2031, Governatore Enrico Raiteri e 2071, Governatore Alessandro Vignani). E, perché no, tutti i distretti italiani?

Con un simile potenziale, con  Andrea Nannipieri, diventato nel frattempo Presidente del R.C. Pisa Pacinotti, e io Presidente del R.C. Susa e Valsusa, abbiamo individuato nella ricerca sulla SLA il nostro service, in particolare  nel CRESLA del Prof. Adriano Chiò, Università degli Studi di Torino, divenuto quindi il soggetto beneficiario dei frutti del progetto.

Mi ci sono buttato a capofitto, iniziando a cercare i contatti utili alla realizzazione di un sogno: progettare nel tempo la raccolta fondi per la ricerca SLA. Sono certo che questo evento e questo sito saranno utili allo scopo. Ma ora veniamo al progetto bardonecchiese.

Con la Colomion ho definito l'impianto della gara, l'ubicazione, la pista, l'accoglienza dei partecipanti prima e dopo la gara, insomma tutto quanto necessario per lo svolgimento ottimale del Criterium di sci.
Ma come rendere più completo l'evento e massimizzare il service per la SLA?
Uno spettacolo musicale mi è sembrato perfetto!

Il Teatro Regio di Torino ha recepito l'entusiasmo e il valore del progetto e si è reso disponibile a portare gratuitamente in trasferta a Bardonecchia lo spettacolo denominato"Migranti", più che mai attuale, collaudato e di sicuro impatto emotivo. Ho avuto la massima collaborazione da parte del Comune di Bardonecchia, che ha messo a disposizione gratuitamente il Palazzo delle Feste e si è fatto carico di tutte le spese accessorie per la realizzazione dello spettacolo.  Al pari della Colomion, che ci ha regalato l'uso della pista e delle attrezzature per la manifestazione sciistica.

Tanta attenzione e generosità inaspettata sono un segnale importante sia rispetto al valore del progetto – AIUTIAMO LA RICERCA PER LA SLA – sia su quanto le istituzioni siano sensibili quando si parla di aiutare chi ne ha veramente bisogno.  La lettera del prof. Adriano Chiò, uno dei più grandi ricercatori a livello internazionale, ne è ulteriore testimonianza.

Adesso tocca a noi: DOBBIAMO FARE LA NOSTRA PARTE.

La nostra partecipazione all'evento sarà il nostro service.

Un caloroso saluto dal vostro

Gianfranco Zanetti
Presidente del Rotary Club Susa e Valsusa


 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu